Estinzione anticipata del mutuo, fa aumentare o diminuire gli interessi? Di quanto?

107

Indice dei contenuti

Estinguere in anticipo un mutuo è un ottimo modo per sfruttare un eccesso momentaneo di liquidità e liberarsi della spesa mensile per saldare le rate. Molti si chiedono se sia possibile estinguere in anticipo qualsiasi mutuo e, soprattutto, quali siano le conseguenze in termini di tassi e spese totali. Inoltre, alcuni dei nostri utenti, si chiedono se sia possibile saldare parzialmente il mutuo in anticipo, così da fare una “maxi rata” nel caso si abbia maggiore disponibilità economica ma non sufficiente da coprire l’intera spesa. Queste e molte altre sono le domande a cui abbiamo deciso di dare risposta oggi nella nostra guida completa sull’estinzione anticipata del mutuo: vedremo come variano i tassi, se le spese siano maggiori o minori, perché estinguere in anticipo un mutuo, quando è consigliabile farlo e molto altro ancora. Per cui, se volete stipulare un finanziamento con una compagnia che consente l’estinzione anticipata del debito, ma non sapete cosa comporti e come funzioni questo servizio: leggete la nostra guida di oggi fino alla fine!

Introduzione: estinzione anticipata del mutuo, che cos’è?

Il servizio di cui ci stiamo occupando nella nostra guida odierna, l’estinzione anticipata del mutuo, è una caratteristica accessoria di alcune tipologie di mutui. Infatti, alcune finanziarie possono scegliere di concedere all’utente la possibilità di estinguere quando vuole il debito in un unico pagamento. Ci teniamo a sottolineare che questo servizio non è sempre offerto da tutte le compagnie che offrono mutui, per cui consigliamo di informarvi in modo approfondito prima di accettare un mutuo, così da essere sicuri da aver accesso al servizio di estinzione del mutuo.

L’estinzione anticipata del mutuo prevede delle conseguenze molto importanti sul contratto. In primo luogo il contratto viene immediatamente estinto e l’utente è sollevato dal suo debito. In secondo luogo è prevista una penale che, in Italia, viene prevista soltanto nel caso in cui il mutuo sia stato stipulato prima del 2007.

In tutta Europa le penali sono a discrezione delle banche, in Italia invece vige la legge accennata poco fa che prevede penali soltanto per i mutui stipulati prima del duemilasette. Le banche, in linea di massima, richiedono una penale perché i loro guadagni sono calcolati sugli interessi dei mutui, che tendono a salire con il passare dei venti anni che mediamente sono necessari per il saldo del debito. Quindi, saldando in anticipo il debito gli utenti, in realtà, tolgono una parte del guadagno alle compagnie. Per questo motivo non tutte le compagnie permettono l’estinzione anticipata del mutuo.

Estinzione anticipata del mutuo: completa.

Nel caso in cui si decida di estinguere completamente il mutuo in anticipo, ci sono moltissimi aspetti da considerare. Vediamo nel dettaglio se sia conveniente estinguere completamente il mutuo in anticipo oppure se sia meglio optare per altre soluzioni.

Quando un utente richiede l’estinzione anticipata completa del mutuo il contratto viene immediatamente chiuso al pagamento della somma residua. Questo comporta il sollevamento dell’utente da tutte le responsabilità che doveva assolvere nei confronti della banca. Fino a questo punto è tutto molto semplice, ora vediamo quali sono i problemi legati all’estinzione anticipata completa del mutuo.

Nel momento in cui l’utente estingue prematuramente l’intero mutuo si trova davanti ad una spesa molto importante, principalmente dovuta al fatto che la somma rimanente potrebbe essere ancora molto consistente. Ciò non di meno, la spesa che deve affrontare l’utente, è importante anche per via delle spese aggiuntive necessarie per risolvere questo tipo di contratto. Le spese aggiuntive sono: la penale (soltanto se, come detto in precedenza, il contratto è stato stipulato prima di aprile del duemilasette) e le cosiddette “spese amministrative” che sono tutte quelle spese necessarie per la chiusura della pratica e per la burocrazia interna della compagnia. L’ultimo costo che si aggiunge alla somma che l’utente deve pagare è la somma degli interessi previsti dall’ultima rata fino all’estinzione del mutuo. 

L’estinzione anticipata completa del mutuo, secondo la nostra opinione, è un’ottimo modo per liberarsi dal peso economico delle rate mensili. Ciò non di meno, per procedere con questa soluzione, è necessario avere a disposizione molto denaro.

Estinzione anticipata del mutuo: parziale.

Se, leggendo la sezione precedente, avete pensato che l’estinzione anticipata completa del mutuo fosse complicata, preparatevi, perché l’estinzione parziale è ancora più complessa! 

Quando si estingue parzialmente il proprio mutuo in modo anticipato si versa alla banca, o alla compagnia finanziaria, una somma di denaro che viene sottratta dalla somma totale del debito.  Per cui, se si ha un debito di 1000 euro con la banca e si fa un’estinzione parziale da 5000 euro, il debito rimanente sarà di 5000 euro. Che conseguenze ha questo versamento con il resto del contratto?

Le rate del mutuo vengono modificate in proporzione alla somma rimanente. Per cui, se prima si avevano venti rate da duecento euro, dopo il versamento si potrebbero avere venti rate da cento euro. E’ importante notare che il numero di rate rimane invariato perché, come abbiamo detto prima, maggiore è il numero di rate maggiori sono gli interessi che la banca può richiedere.

Nonostante quanto detto poco fa, è possibile tramite alcuni contratti accorciare la durata del mutuo, diminuendo le rate a seguito di un’estinzione anticipata parziale. Questa particolare soluzione è molto interessante perchè permette, a livello pratico, di pagare in una volta sola molte rate e di diminuire gli interessi totali che andremo a pagare. Per cui, ad esempio, se di dividesse un prestito da 1000 euro in venti rate da 500 euro, pagando un saldo parziale da 5000 euro si potrebbero ottenere dieci rate da 500, diminuendo in modo sostanziale le spese per gli interessi.

Anche in questo caso è presente una penale che l’utente si troverà a dover pagare nel caso in cui volesse estinguere in anticipo il proprio debito, anche solo in maniera parziale. Le regole per la penale solo le stesse che abbiamo detto in precedenza, per cui: se il contratto è stato stipulato prima del 2007, l’utente dovrà pagare alla compagnia una penale, altrimenti non avrà nessun obbligo legale. In questi casi la penale viene calcolata sull’importo che viene consegnato in anticipo alla banca o alla finanziaria.

Quando estinguere in anticipo?

Come abbiamo visto l’estinzione anticipata del mutuo causa delle spese molto importanti, non solo legate al saldo del debito vero e proprio. Per cui un utente potrebbe chiedersi quando valga la pena di estinguere in anticipo il proprio mutuo.

Dato il metodo usato in quasi tutte le banche e finanziarie italiane, secondo cui vengono pagati prima gli interessi e poi l’importo vero e proprio del prestito, possiamo facilmente intuire come sia meglio estinguere subito il proprio debito, così che la maggior parte degli interessi siano ancora da pagare. Di conseguenza si può dedurre come sia poco conveniente saldare in anticipo un mutuo in procinto di essere estinto: la maggior parte degli interessi è già stato pagato e non si ha nessun risparmio nell’estinguere prima.

Ovviamente va sempre considerato che, se si dispone di un eccesso di liquidità per qualsiasi motivo, si può sempre estinguere in anticipo il mutuo per non avere il peso economico della rata mensile negli anni successivi. Lo stesso ragionamento può essere fatto con un saldo parziale: diminuendo l’importo delle singole rate si diminuisce il peso che, mensilmente, il saldo ha sulle nostre tasche.

Riassumendo.

L’estinzione anticipata del mutuo può essere parziale o completa. In entrambi i casi è previsto il pagamento di una penale, delle spese amministrative e degli interessi maturati nel tempo tra il pagamento dell’ultima rata e l’effettiva estinzione del debito.

Non tutte le compagnie offrono lo stesso tipo di servizi e non tutte accettano il saldo anticipato del mutuo, per cui è consigliabile informarsi in maniera approfondita. 

Nel caso del saldo completo il debito viene immediatamente estinto, mentre nel caso del saldo parziale si può diminuire l’importo delle singole rate, oppure si può diminuire il numero di rate (anche in questo caso dipende dal tipo di contratto e dalla compagnia).

Con quest’ultimo dettaglio possiamo avviarci verso la conclusione della nostra guida completa sull’estinzione anticipata del mutuo, speriamo che vi possa essere utile per capire come funziona e come sfruttare questo utilissimo servizio. Nel caso in cui vi dovessero servire maggiori informazioni sul mondo dei mutui, non esitate a fare un giro tra le pagine del nostro blog: troverete consigli, guide, approfondimenti, confronti tra servizi e molto altro ancora. Vi ringraziamo per l’attenzione e il tempo che ci avete dedicato oggi, speriamo di rivedervi presto!